frase_pd

In evidenza


CONTATTI
LA STAMPA Stampa E-mail
sabato 11 gennaio 2014
Violante: sulle controversie elettorali bisogna accelerare i processi e abolire un grado di giudizio.
Senza spinta morale non c'è democrazia.
I rapporti tra poteri: in ogni caso l'autorità giudiziaria non può decidere in relazione alle scadenze politiche, né in Italia né altrove.
Senso di responsabilità: forse il governo avrebbe potuto riflettere sul da farsi dopo la sentenza penale definitiva che condanna Giovine
I principi: l'Italia si regge su sfiducia e irresponsabilità. Sono convinto si possa salvare con il massimo di fiducia e il massimo di responsabilità
Etica pubblica: tutti i partiti dovrebbero occuparsene, invece di protestare contro i giudici  "comunisti"  o inneggiare al primato della giustizia

 
 
 
L'intervista a Luciano Violante di Guido Ruotolo è allegata 
 
< Prec.   Pros. >