frase_pd

In evidenza


CONTATTI
20/6/2005 Economia Violante: serve patto civile per la competitivitÓ Stampa E-mail
martedý 21 giugno 2005

 

Economia
Violante: serve patto civile per la competitività
20/06/2005 -
 
"Il governo da quale parte sta: nell'assalto all'Euro o nel rilancio del progetto di integrazione dell'Unione europea?". E' l'interrogativo sollevato da Luciano Violante, presidente dei Deputati Ds, nel suo intervento al XX Congresso dell'Associazione generale cooperative italiane in corso a Roma."Senza un ruolo attivo in Europa, il nostro paese rischia di essere succube di politiche altrui, esposto a ogni turbamento dei mercati e dell'economia internazionale. L'Italia non può essere condannata, dalle politiche arrabattate da un governo in bilico tra la demagogia di certi suoi alleati e le preoccupazioni di tutte le parti sociali, a paese coriandolo, leggero, inconsistente.Il prossimo Documento di programmazione economica e finanziaria sarà, per noi, il banco di prova delle effettività volontà di non rassegnarsi alla stagnazione, sempre più incombente come dimostrano gli ultimi dati dell'Istat, per costruire invece un nuovo patto civile tra la politica e i soggetti rappresentativi dell'insieme della realtà produttiva e sociale, all'insegna della competitività e della coesione".

 

 
< Prec.   Pros. >